Puppet e Muppet su 2SA

Puppet e Muppet su 2SA

Sull’apertura 2SA è molto diffuso l’uso della risposta 3♣ come interrogativa per i nobili che chiede all’apertore di differenziare una quarta da una quinta. Questa risposta, che sostituisce la classica Stayman, è generalmente conosciuta col nome di Puppet Stayman o, più semplicemente, Puppet.

In Italia, in realtà, molte coppie ne giocano già da anni una variante che, pur se definita “Puppet”, ha una significativa differenza con la convenzione originale. Questa variante è diffusa un po’ dovunque nel bridge agonistico e in anni recenti la si sente spesso chiamare “Muppet”, che sta per Modified Puppet, cioè Puppet modificata.

In questo articolo vedremo in che cosa consiste la convenzione e le differenze tra la versione originale e quella modificata.

Puppet su 2SA: la versione originale

Sulla risposta interrogativa 3♣ l’apertore dichiara così:

  • 3 = una o due quarte nobili
  • 3 = quinta di cuori
  • 3♠ = quinta di picche
  • 3SA = né quarta né quinta nobile

Come si vede, è uno schema molto semplice, in cui tre dichiarazioni su quattro sono naturali. L’unica artificialità sta nel 3 e relativi sviluppi, come descritti più avanti nell’articolo. Niente di complicato o difficile da memorizzare. Che cosa può portare, allora, a giocare una convenzione modificata?

La mano del rispondente con 5♠ e 4

Per rispondere alla domanda è necessaria una digressione sul trattamento delle bicolori nobili del rispondente. Giocando la classica Stayman, le distribuzioni 5-4, indifferentemente 54♠ e 5♠4, usano il 3♣ e poi, se l’apertore nega quarte nobili con 3, possono dichiarare il nobile quinto senza superare il 3SA. La quinta può essere mostrata naturalmente oppure, se si gioca la convenzione Smolen, dichiarando la quarta: in tal modo la mano è giocata dall’apertore se c’è il fit 5-3. La classica Stayman, dunque, non presenta problemi per il trattamento delle 5-4 nobili.

Quando la risposta 3♣ su 2SA non è più Stayman ma è Puppet, la dichiarazione delle bicolori nobili del rispondente è meno agevole. La distribuzione 54♠ può andare nella transfer per le cuori e disporre ancora di spazio per mostrare o negare la quarta di picche senza superare il 3SA. Ma la 5♠4? Evidentemente non può trasferire le picche e poi dichiarare le cuori perché ci si troverebbe al livello di 4 senza un fit nobile garantito. Se, d’altra parte, si usa la Puppet, sull’eventuale 3SA che nega quarte e quinte nobili ci si trova comunque senza dichiarazione. Non volendo rinunciare all’eventuale fit 5-3 a picche, giocando la Puppet originale solitamente si affida alla risposta 3♠ su 2SA il compito di mostrare la mano problematica.

Muppet su 2SA: la Puppet modificata

L’apertura 2SA è fastidiosamente alta e la carenza di spazio è avvertita soprattutto quando il rispondente ha una buona mano con possibilità di slam. L’idea alla base della Puppet modificata è consentire la risposta 3♣ alle bicolori nobili con 5 picche. In tal modo la risposta 3♠ su 2SA si libera e diventa disponibile per mostrare delle mani interessanti con i minori.

Per rendere l’interrogativa 3♣ adatta alle bicolori nobili con 5 picche, le risposte dell’apertore al 3♣ sono così modificate:

  • 3 = una o due quarte nobili
  • 3 = né quarta né quinta nobile
  • 3♠ = quinta di picche
  • 3SA = quinta di cuori

In pratica c’è una inversione di significato tra il 3 e il 3SA della versione originale. In tal modo, se l’apertore nega quarte e quinte nobili, c’è ancora uno spazio libero sotto il 3SA. Questo spazio può essere utilizzato in modo naturale oppure artificiale, secondo accordi di coppia, per mostrare o escludere la quinta di picche.

prosecuzione naturale su 3

Sulla sequenza 2SA-3♣-3 la prosecuzione naturale è semplice e immediata, perciò molte coppie la gradiscono nonostante il difetto di rendere dichiarante il rispondente in un contratto a picche. Questa è la prosecuzione naturale su 3:

  • 3♠ = 5+♠
  • 3SA = a giocare
  • 4♣ = 4+♣ in mano da slam
  • 4 = 4+ in mano da slam
  • 4SA = invito a slam non forzante

prosecuzione artificiale su 3

I sistemi da gara più ambiziosi si preoccupano di far giocare all’apertore un eventuale contratto a picche, oltre che descrivere al meglio le distribuzioni con 5+ picche. Per ottenere ciò, la prosecuzione del rispondente sulla sequenza 2SA-3♣-3 è interamente artificiale:

  • 3♠ = transfer per 3SA, con tutte le mani senza 5 picche.
  • 3SA= 5♠4 non da slam, a passare o correggere a 4♠
  • Altro = 5+♠ in mano che non gradirebbe il passo su 3SA

Il livello 4 è riservato, quindi, alle bicolori nobili di 10 carte, con cui si desidera comunque giocare ad atout, e alle mani con 5+♠ e visuale di slam. Più di uno schema è possibile per le dichiarazioni oltre il 3SA e questa è la sistemazione suggerita:

  • 4♣ = 5♠5 da manche o da slam
  • 4 = 6♠4 da manche o da slam
  • 4 = 5♠44♣ da slam
  • 4♠ = 5♠44 da slam
  • 4SA = 5♠4 invito a slam non forzante
  • 5SA = 5♠4 forzante (“scegli uno slam”)

La 5440 da slam col vuoto a fiori è l’unica mano con cui un contratto a picche è inevitabilmente giocato dal rispondente.

Se il rispondente non ha 5+ picche e su 3 prosegue con 3♠, sul 3SA obbligato dell’apertore dichiara ovviamente passo senza visuale di slam. Con visuale di slam, invece, può proseguire con una quantitativa o mostrando un colore minore di 4+ carte. Metodi da gara più raffinati usano 4♣ e 4 per il tentativo di slam con 4 carte nel minore e 4 e 4♠ per il tentativo di slam con 5 carte nel minore corrispondente (=♣ e ♠=).

L’apertore ha una o DUE quarte nobili

Che si giochi Puppet o Muppet, la sequenza 2SA-3♣-3 indica sempre che l’apertore ha una o entrambe le quarte nobili. Anche la prosecuzione del rispondente su 3 è la stessa per Puppet e Muppet, e cioè:

  • 3 = quarta di picche
  • 3♠ = quarta di cuori
  • 3SA = a giocare, cercava una quinta nobile
  • 4♣ = le due quarte nobili, tentativo di slam
  • 4 = le due quarte nobili
  • 4/5SA = quantitativo non forzante/forzante

il rispondente ha una quarta nobile

Su 3 il rispondente mostra con 3 la quarta di picche, su cui l’apertore dichiara 3♠ se ha 4 carte e 3SA altrimenti.

Su 3 il rispondente mostra con 3♠ la quarta cuori, su cui l’apertore dichiara 4 se ha 4 carte e 3SA altrimenti. Con fit a cuori e mano massima per controlli e qualità generale, l’apertore può dichiarare 4♣ anziché 4, su cui 4 del rispondente è transfer per 4. Si noti che 4♣ non dice nulla sul controllo a fiori in quanto è l’unica superaccettativa disponibile, allo scopo di lasciare spazio alla transfer 4 e di evitare informazioni gratuite alla difesa quando il rispondente non ha mano da slam.

Se il rispondente mostra una quarta nobile e l’apertore nega il fit con 3SA, la prosecuzione del rispondente con 4♣ o 4 è un naturale tentativo di slam con 4+ carte nel minore, 4SA è quantitativo non forzante e 5SA è quantitativo forzante. Metodi da gara più raffinati usano 4♣ e 4 per il tentativo di slam con 4 carte nel minore e 4 e 4♠ per il tentativo di slam con 5 carte nel minore corrispondente (=♣ e ♠=).

➤ il rispondente ha entrambe le quarte nobili

Su 3 il rispondente mostra con 4♣ entrambe le quarte nobili in mano da tentativo di slam. L’apertore deve specificare qual è il nobile di fit e se la sua mano scoraggia o incoraggia lo slam. Diverse sistemazioni sono possibili, quella suggerita è che dichiari 4 o 4♠ col fit in mano scoraggiante, 4 con fit a cuori e mano incoraggiante, 4SA e oltre con fit a picche e mano positiva per lo slam. In mancanza di accordi diversi in stile Turbo, 4SA è RKC per le picche.

Su 3 il rispondente mostra con 4 entrambe le quarte nobili, molto spesso con mano da sola manche. L’apertore deve semplicemente dichiarare 4 nel nobile di fit, su cui il rispondente potrà passare. Il rispondente, comunque, potrebbe anche proseguire con la RKC o con altre dichiarazioni da slam eventualmente concordate.

➤ il rispondente non ha quarte nobili

Su 3, senza visuale di slam l’ovvia dichiarazione è il conclusivo 3SA. Con visuale di slam e una 5a minore, il rispondente mostra il suo colore al livello di 4. Le quantitative 4SA e 5SA, invece, sottintendono una 4432 con le due quarte minori poiché con una 4333 la dichiarazione quantitativa va fatta direttamente su 2SA.

L’apertore ha la quinta di picche

Che si giochi Puppet o Muppet, con la quinta di picche l’apertore dichiara sempre 3♠ su 3♣. Su tale 3♠, le dichiarazioni del rispondente di 3SA e 4♠ sono ovviamente a giocare, mentre le altre sottintendono visuale di slam:

  • 3SA = a giocare
  • 4♣ = 5♣ in mano da slam
  • 4 = 5 in mano da slam
  • 4 = fissa l’atout picche con visuale di slam
  • 4♠ = a giocare
  • 4SA = quantitativo non forzante. Non è RKC !!
  • 5SA = quantitativo forzante

Per avere più spazio con visuale di slam a picche, c’è chi preferisce che tutto il livello 4 sia cue-bid col fit a picche. L’impossibilità di dichiarare un minore quinto in mano da slam è, tuttavia, un prezzo alto da pagare. Per coppie particolarmente allenate alla memorizzazione, una soluzione di compromesso è giocare 4♣ come fissaggio delle picche con o senza controllo a fiori e 4 e 4 per le quinte minori.

L’apertore ha la quinta di cuori

Con la quinta di cuori, sul 3♣ l’apertore dichiara 3 se la coppia gioca la Puppet originale e 3SA se gioca la Muppet.

Su 3 naturale della Puppet originale la prosecuzione è semplice e, tranne il 3♠ che fissa le cuori, tutta naturale:

  • 3♠ = fissa l’atout cuori, con o senza controllo a picche
  • 3SA = a giocare
  • 4♣ = 5♣ in mano da slam
  • 4 = 5 in mano da slam
  • 4 = a giocare
  • 4SA = quantitativo non forzante. Non è RKC !!
  • 5SA = quantitativo forzante

Su 3SA della Muppet, il rispondente ovviamente passa se non ha fit a cuori né visuale di slam. L’eventuale prosecuzione è tutta artificiale e deve essere conosciuta bene, altrimenti l’incidente è dietro l’angolo:

  • 4♣ = fit cuori, tentativo di slam
  • 4 = fit cuori, transfer per 4
  • 4 = 5♣ in mano da slam
  • 4♠ = 5 in mano da slam
  • 4SA = quantitativo non forzante. Non è RKC !!
  • 5SA = quantitativo forzante

Su 4♣ tentativo di slam con fit a cuori l’apertore dichiara 4 per scoraggiare e qualunque altra dichiarazione per incoraggiare, compresa l’eventuale RKC per le cuori (a meno che la coppia non abbia concordato una prosecuzione in stile Turbo).

Su 4 transfer l’apertore dichiara obbligatoriamente 4, su cui il rispondente generalmente passa. Il rispondente, comunque, potrebbe anche proseguire con la RKC per le cuori o con altre dichiarazioni da slam eventualmente concordate.

Quanto al 4 direttamente su 3SA… si vede facilmente quanto sia pericoloso per un apertore disattento!

Accordi di coppia

Una coppia che sull’apertura 2SA voglia giocare Muppet o Puppet, deve necessariamente prendere alcuni accordi:

  • Giocando Muppet, se l’apertore dichiara 3 per negare quarte e quinte nobili, la prosecuzione sarà naturale o artificiale? È un accordo fondamentale che non può assolutamente essere trascurato.
  • Giocando Muppet o Puppet, se l’apertore mostra con 3♠ la quinta di picche, le dichiarazioni di 4♣ e 4 del rispondente mostrano un minore quinto o sono cue-bid in fit picche? Anche qui, un’ambiguità non è sostenibile.
  • Giocando Puppet, come si tratterà una mano del rispondente con 5♠4? Se per questa mano si usa la risposta 3♠ su 2SA, come si tratta una bicolore minore da slam?

Considerazioni conclusive

La Muppet su 2SA è un’ottima convenzione, migliore della Puppet originale, e non a caso è largamente giocata sia nel bridge agonistico di buon livello che in quello professionistico. Come si comprende da questo articolo, tuttavia, essa ha bisogno di essere ben codificata negli sviluppi e richiede accordi per alcune sequenze che possono essere giocate in più di un modo. Per questo motivo è consigliata a coppie, non necessariamente esperte, che si impegnino nello studio e nella memorizzazione. In definitiva, è preferibile giocare una Stayman ben collaudata piuttosto che una qualunque variante di Puppet sapendone padroneggiare soltanto le sequenze più frequenti e scontate.


scarica questo articolo

Appunti e dispense scaricabili

Lezioni di bridge online

Pagina Facebook

Scuolabridge.it

2 commenti su “Puppet e Muppet su 2SA”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *